L’A.N.A. è nata  per contrastare la applicazione della Direttiva Bolkestein agli ambulanti in Italia. Questo importante risultato è stato raggiunto mettendo in salvo il lavoro di circa 200.000 piccole attività ambulanti ed il futuro delle loro famiglie.

        

Presente nelle più grandi città d’Italia (a Roma, a Napoli, a Milano, a Firenze, a Torino, a Bologna, a Verona,  a Campobasso, a Latina, a Cosenza) ed in molte Regioni, l’A.N.A. si prefigge di sviluppare una grande attività per la valorizzazione dei mercati e delle fiere,  per la loro promozione e per la loro riqualificazione.


I Mercati e le Fiere sono innanzitutto luoghi di incontro dove si svolgono le relazioni sociali e culturali.

Sono dunque luoghi di vita senza dei quali si inaridirebbero persino le relazioni umane.

I Mercati sono luoghi “storici” che rendono vive le piazze e le strade delle città più importanti come dei piccoli paesi sperduti dell’Italia.


I mercati italiani sono un bene incluso dall’UNESCO tra i “beni culturali immateriali” dell’Italia. Sono una delle forme di commercio più tradizionali e antiche del mondo.


I mercati sono parte del paesaggio e delle peculiarità dell’Italia, poiché producono ricchezza diffusa e si rivolgono a fasce di utenza dal reddito medio basso che altrimenti non potrebbero accedere ad una vita dignitosa e, come è noto,  sono fonte di calmierazione dei prezzi al consumo.


L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE AMBULANTI sta divenendo di giorno in giorno un punto di riferimento, in tutta l’Italia, per le Istituzioni e per gli ambulanti nella difesa della categoria,  dei mercati e delle fiere tradizionali.

Entra anche tu nella nostra, grande, famiglia della A.N.A..

 

              Il presidente Nazionale 

             Ivano Zonetti